Murdoch: Boicottate la “Guinness” vuole la partecipazione della comunità LGBT alla parata di San Patrizio.

RupertMurdochMurdoch, 83 anni, ha sospirato oggi con un tweet  “dove andremo a finire”. Questo dopo la decisione della birra irlandese, Guinness, di non sponsorizzare la celebre parata di San Patrizio a New York, perché vieta la partecipazione della comunità lgbt.

Il passo indietro della Guiness avviene dopo la scelta degli organizzatori di non permettere alla comunità LGBT di partecipare alla parata più grande e più antica del mondo, “hanno il permesso di partecipare ma non di portare cartelli e segni gay-friendly, né identificarsi come membri della comunità Lgbt” hanno dichiarato gli organizzatori.
In tutta risposta pochi giorni fa con un comunicato stampa la birra Guinness ha reso noto che non sponsorizzerà la parata :

“La Guinness ha una lunga storia di sostegno alla diversità e di lotta per l’uguaglianza per tutti. Nutrivamo la speranza che la politica di esclusione non ci fosse nella parata di quest’anno ma, visto che non è successo, ritiriamo la nostra partecipazione. Continueremo a lavorare con i leader della comunità per far sì che in futuro tali parate siano un momento di festa per tutti.”

La decisione non è piaciuta al magnate della comunicazione Rupert Murdoch, che ha invitato con un tweet la comunità irlandese a boicottare la birra Guiness, accusando le organizzazioni LGBT di bullismo e di voler prendere il sopravvento su una festa religiosa come quella di San Patrizio.

Simone Alliva, Gaynet

Comments

comments