Rinviato il corso di formazione in memoria di Delia Vaccarello

Di concerto con la Presidenza dell’ODG Lazio, Gaynet comunica il rinvio a data destinarsi del corso di formazione “L’arcobaleno: dalla rivolta ai diritti”, in memoria di Delia Vaccarello, previsto per giovedì 5 marzo, presso la Federazione Nazionale della Stampa in Roma, a seguito dell’invito delle Istituzioni di limitare eventi e congressi per prevenire la diffusione del COVID-19.

—————————————————————————

L’arcobaleno dalla rivolta ai diritti. Corso di formazione in memoria di Delia Vaccarello 

Corso di formazione professionale in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio.

“Occorre ri-voltarsi ancora dalla parte di quanti possono col cuore e con le azioni rendere la terra e la società, non un terreno di guerra, di trincee, di muri, di sbarramenti, di orrori, ma un luogo accogliente nel quale incontrarsi, dove la vita può essere migliore e bella”. 

Dalla prefazione di Delia Vaccarello al volume colletaneo Stonewall memorie e futuro di una rivolta, a cura di Francesco Lepore e Yuri Guaiana, Villaggio Maori 2019. 

DESTINATARI E DESTINATARIE

Il corso si inserisce nel quadro della formazione professionale di Gaynet, che opera sin dal 2013 in collaborazione con gli Ordini regionali dei giornalisti proponendo l’informazione sui temi LGBTI come valorizzazione delle differenze e del pluralismo delle identità. 

I nostri corsi si focalizzano sulla conoscenza del linguaggio specifico, sull’attenzione ai contesti in cui i termini vengono utilizzati e sugli strumenti critici per decodificare stereotipi e pregiudizi nei media. 

Questo corso è in particolare ispirato alla collega di recente scomparsa Delia Vaccarello, autrice di pubblicazioni miliari per la letteratura LGBTI in Italia e tra le prime a raccontare sulla stampa nazionale storie e percorsi di persone gay e lesbiche. 

DURATA DEL CORSO

8 ore 

PARTECIPANTI 

50-80 

SEDE 

Federazione Nazionale della Stampa – Roma 

DATA 

5 marzo 2020

ARGOMENTO 

Deontologia (Diritti umani, prevenzione del discorso d’odio e della violenza di genere) 

OBIETTIVI FORMATIVI

  • Conoscere i concetti chiave relativi agli orientamenti sessuali e alle identità di genere.
  • Conoscere i dati europei sul discorso d’odio (hate speech) omotransfobico in Italia (FRA) e le principali indagini su stereotipi e pregiudizi di genere nel nostro Paese (ISTAT, IPSOS, Comm. Joe Cox). 
  • Conoscenza di base sulla situazione dei diritti delle persone LGBTI nel mondo. Distinzione e rapporti tra pregiudizio e violenza fisico/verbale.
  • Conoscere i legami tra contrasto alla violenza di genere e contrasto all’omotransfobia. Focus specifico sul concetto di “lesbofobia”. 
  • Conoscere gli usi più comuni del linguaggio che veicolano pregiudizi e false rappresentazioni sulle persone LGBTI e sulle differenze di genere. 
  • Acquisire elementi di storia del movimento LGBTI, dei suoi aspetti di movimento di protesta, visibilità e liberazione sessuale, ripercorrendo l’operato della collega Delia Vaccarello.  
  • Elaborare strumenti critici per decodificare espressioni omo-transfobiche e proporre alternative nella pratica giornalistica basate su un linguaggio non sessista e non omofobo. 


Tra i materiali proposti: 

10 esercizi per l’informazione – Mezzolani, Paesano, Coco, 2017

Lo Stylebook di Gaynet – Coco, Paesano, 2014

Linee guida per un’informazione rispettosa delle persone LGBT– UNAR, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, 2013.

DOCENZE

Il presente corso, promosso in collaborazione con l’associazione Gaynet, si avvarrà di diverse docenze specifiche sui vari aspetti dell’argomento. Formatori: Paola Guazzo, Elisa Manici, Cristina Leo, Francesco Lepore, Alessandro Paesano, Rosario Coco. 

Leave a Comment

Your email address will not be published.