Legge Zan, Grillini: “Bene approvazione Camera dopo 27 anni”

Dopo 27 anni e ben 5 tentativi la Camera ha approvato la legge contro omotransfobia, misoginia e abilismo. Il testo è stato complessivamente mantenuto integro e a tratti migliorato, con l’inserimento della disabilità quale fattispecie di crimine d’odio. Registriamo con favore il voto favorevole di diversi esponenti del centro destra e la tenuta della maggioranza PD, M5S e LEU nei voti segreti, segno che il lavoro di informazione fatto dalle associazioni è riuscito a far comprendere ad una buona parte della classe politica l’importanza di questi temi e che esiste una parte pur minoritaria di parlamentaria che si ispira alle destre liberali europee.

Nonostante tutto, abbiamo sentito in aula anche un carosello di interventi pieni di pregiudizio e ignoranza, effetto della destra più retriva che ha puntato tutto sulla inesistente violazione della libertà di opinione scambiata per libertà di insulto, dileggio, diffamazione e ingiuria. Una legge simile esiste in quasi tutto il mondo occidentale dove ha garantito una efficace arma di tutela e difesa dalle aggressioni omotransfobiche. Ora chiediamo una veloce calendarizzazione della legge in Senato per la sua approvazione definitiva. Gaynet proseguirà la propria attività di sensibilizzazione a sostegno della legge con campagna “Da’ Voce al Rispetto” e di tutte le iniziative che possano contribuire all’approvazione finale

Franco Grillini – Presidente Gaynet

Leave a Comment

Your email address will not be published.