Log In

Politica Territori

Roma, le unioni civili arrancano

Pin it

montecitorio unioni

E’ ormai da diversi mesi che la capitale d’Italia aspetta il suo registro delle unioni civili, nonostante i numerosi annunci che avrebbero dovuto portare all’approvazione del provvedimento da parte della giunta Marino già entro il 2013
Nella giornata di ieri, 10 febbraio, per l’ennesima volta, non si è riusciti a calendarizzare il provvedimento per il voto in aula. Durante la riunione dei capigruppo, i consiglieri M5S dichiarano di essere rimasti soli nella proposta di inserire nell’ordine dei lavori la delibera per le sedute dei prossimi giorni. Alla fine, sembra che i capigruppo, di comune accordo, abbiano deciso che la delibera verrà votata in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia, il 17 maggio, come riporta il Circolo Mario Mieli Si resta insomma nell’attesa, sperando di scongiurare l’ormai arcinoto mantra del “ci sono altre priorità”, come se votare una delibera di questo tipo equivalesse a riscrivere l’intero regolamento comunale. L’uguaglianza tra i cittadini, per chi è in buona fede, è una cose semplice quanto prioritaria e l’opzione del 17 maggio può avere un significato importante, anche se restiamo in attesa della prova dei fatti, visto quanto era stato annunciato. E’ fondamentale che si mantenga l’impegno di una data certa e che si evitino compromessi che svuotino il provvedimento o facciano saltare il tavolo. Anche a Roma, dopo Napoli, Milano e moltissime altre città italiane, è ora che si affermi uno strumento indispensabile di civiltà.

Rosario Coco
Portavoce Gaynet Roma

Comments

comments

Tagged under:

Log In or Create an account

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: